fbpx TECNOEDIL - Tecnologie edili a Verona

GULLIVER: MINIASCENSORE PER DISABILI IN CASTELLO METALLICO

Tecnoedil Verona commercializza il miniascensore  HE 31 GULLIVER, un prodotto ThyssenKrupp Encasa valorizzato dalla presenza di un vano in carpenteria metallica zincato e verniciato a polveri. Un ascensore funzionale e affidabile che consente di spostarsi da un piano all’altro senza alcuna fatica, comodo e ideale per le persone con ridotta capacità motoria o disabilità, che si inserisce in qualunque edificio in modo davvero gradevole.

Soluzioni su misura

Gulliver è versatile: è stato progettato e realizzato per integrarsi al meglio in ogni contesto, sia esso pubblico o privato, all’aperto o al chiuso. Grazie ai suoi elementi modulari può essere installato anche in spazi ridottissimi.

Facile da installare e da usare

Ulteriori pregi di Gulliver consistono nella facilità di installazione e di utilizzo: gli elementi modulari non presentano infatti eccessivi problemi nella fase di assemblaggio meccanico della struttura. Ed è ancora più semplice da usare: basta premere un pulsante.

Porte sliding

HE 3 Gulliver oggi è disponibile anche con le nuovissime le porte di cabina automatiche scorrevoli, di tipo ascensoristico, o con quelle automatiche a soffietto, che ti permetteranno di avere il comando automatico dall’interno, per un funzionamento del tutto simile a quello di un tradizionale ascensore. Oltre a garantire la massima sicurezza, una cabina con porte sliding garantisce massima comodità in tutti i tuoi spostamenti. Una singola pressione del pulsante, sia dai controlli di piano che da quelli di cabina, e la piattaforma si sposterà verso il piano desiderato. La configurazione con porte sliding, che prevede l’apertura in perfetta sincronia di porte di piano e porte di cabina, rappresenta una soluzione ascensoristica adattata ed integrata di tutta la funzionalità di cui hai bisogno. L’estetica delle porte automatiche scorrevoli è inimitabile: la vasta gamma di configurazioni possibili è in grado di soddisfare qualsiasi richiesta rispettando tutte le normative nel campo dell’accessibilità. Le svariate finiture disponibili e la qualità dei materiali utilizzati permettono di arricchire l’estetica di qualsiasi contesto abitativo. Le finiture sono molteplici, è possibile scegliere tra porte sliding di tipo panoramico o in cristallo, per strutture leggere e ariose, oppure optare per l’acciaio inox, le versioni skinplate o prediligere la vivacità degli infiniti colori della gamma RAL, per scegliere che effetto al tuo nuovo home elevator.

Optional

Grazie alla ricca e variegata scelta di accessori, Tecnoedil Verona è in grado di aiutarti nel rendere unico il tuo impianto: allestimenti con protezione con o senza tettuccio, le colorazioni delle cabine, anche inox o panoramiche, tamponamento del castello in cristallo naturale, satinato o fumé, per le porte si può scegliere tra soluzioni cieche o vetrate. così come i pavimenti: Tecnoedil Verona è in grado di fornirti la più ampia scelta di motivi e soluzioni.

Capitolato Tecnico Gulliver: Piattaforma Elevatrice a sollevamento verticale con vano metallico

Caratteristiche fondamentali

Macchina composta da un castello in carpenteria metallica, internamente liscio, completo di tamponamenti, porte e da una Piattaforma Elevatrice. La Piattaforma Elevatrice è una macchina costituita da un piano di carico che si muove verticalmente lungo due guide fissate ad una parete del castello. L’accesso ai piani avviene attraverso porte.

Installazione

Può essere installata all’interno (di vani scala esistenti oppure attraverso solai) o all’esterno (utilizzando, come piani di sbarco, terrazzi e/o aperture da realizzarsi nelle pareti interessate dalle fermate richieste). Il castello in carpenteria metallica viene ancorato alle strutture preesistenti sulla base e lungo la superficie laterale. Vengono fornite adeguate istruzioni circa la condizione minima di vincolo che è necessario realizzare.

Guide

In profilato T70. Pattini di scorrimento in nylon e ruote per il movimento arcata.

Castello metallico

Realizzato con profili in lamiera zincata EN 10142-Fe P02GZ275 MCCO piegati a freddo; a richiesta verniciatura a polveri epossi-poliestere (per interno) o poliestere (per esterno) in colore RAL a scelta; tamponamento realizzato con vetro antisfondamento VISARM 10/11 (trasparente, opalino, fumé, semiriflettente) o con pannelli ciechi (MDF, stratificato, lamiera metallica); a richiesta copertura superiore.

Ancoraggio guide

Con ancoraggi meccanici a scomparsa all’interno dei profili metallici del castello.

Predisposizione per il castello

Senza fossa (piano pedana da raccordare con rampa) o con fossa di profondità 100 mm. Dimensioni in pianta a richiesta o secondo tabella piante standard.

Larghezza minima del castello lato guide

730 mm (piattaforma mod. “stretto”) / 800 mm (piattaforma mod. GU03/GU31).

Corsa

Corsa massima 15,1 m (la corsa varia in base alla versione dell’impianto); numero massimo di fermate 5.

Allestimento

1 Protezione lato guide

In lamiera zincata oppure doga centrale in acciaio inox e doghe laterali in lamiera plastifica disponibile in 6 colori oppure completamente in acciaio inox. Pulsantiera con display, tasti Braille, corrimano in plastica integrato e apparecchio telefonico (a richiesta, citofono in alternativa al telefono). Illuminazione interna, luce di emergenza, a richiesta tetto non praticabile. Pavimento rivestito in materiale antiscivolo. Superficie calpestabile entro il diagramma di carico.

2 cabina base (senza porta)

Doga centrale in acciaio inox e pannelli cabina in lamiera plastifica disponibile in 6 colori oppure completamente in acciaio inox. Pulsantiera con display, tasti Braille, corrimano in plastica integrato e apparecchio telefonico (a richiesta, citofono in alternativa al telefono). Illuminazione interna, luce di emergenza, tetto non praticabile. Pavimento rivestito in materiale antiscivolo. Dimensioni interne utili entro il diagramma di carico.

3 cabina con porta automatica

Doga centrale in acciaio inox e pannelli cabina in lamiera plastifica disponibile in 6 colori oppure completamente in acciaio inox. Porta di cabina automatica del tipo “a soffietto”, disponibile in lamiera verniciata RAL oppure in acciaio inox. Pulsantiera con display, tasti Braille, corrimano in plastica integrato e apparecchio telefonico (a richiesta, citofono in alternativa al telefono). Illuminazione interna, luce di emergenza, tetto non praticabile. Pavimento rivestito in materiale antiscivolo. Dimensioni interne utili entro il diagramma di carico.

Comandi

Del tipo “a uomo presente” per allestimenti 1 e 2 (piattaforma mod. GU03). Del tipo “comando automatico” per allestimento 3 (piattaforma mod.GU31). All’interno: pulsanti Braille di selezione del piano e di allarme acustico; pulsante di arresto di emergenza. Ai piani: comandi del tipo “automatico” tramite pulsante di chiamata con spia luminosa di indicazione presente/occupato; pulsantiere integrate nel montante porta di piano oppure su scatola di chiamata da posizionarsi sulla parete.

Porte di piano

In lamiera di acciaio verniciata (a richiesta: verniciata RAL a scelta, in lamiera zincata, in acciaio inox per utilizzo in ambienti esterni, con trattamento antiruggine, rivestita in legno o predisposta per il rivestimento a cura del Cliente). Anta cieca, con finestrella o panoramica. Cerniere nascoste, apertura destra o sinistra. Disponibili anche in alluminio (verniciato, cieca o panoramica), REI (60/120 minuti), panoramica in cristallo con apertura/chiusura semiautomatica integrata. Apriporta automatico disponibile come optional (escluso versione porta panoramica in cristallo e REI).

Movimentazione

Sollevamento a mezzo cilindro idraulico con stelo cromato e catene di rinvio tipo fleyer; centralina oleodinamica con struttura compatta a motore immerso e serbatoio da 40 litri; olio HS32 idraulico, viscosità 32 cSt.

Motore

Monofase 230 V, 50 Hz; 1,8 – 2,2 kW.

Alimentazione elettrica

230 ± 10% V, 50 Hz monofase; con conduttore di terra. Corrente massima assorbita 11-13 A (in funzione delle caratteristiche specifiche dell’impianto). Assorbimento massimo in stand-by 5 W.

Sistema di alimentazione

Alimentazione del circuito ausiliario dei comandi di bordo tramite cavo piatto flessibile pluriconduttore.

Quadro elettrico

In lamiera (grado di protezione IP55), con batteria tampone di emergenza e trasformatore integrati.

Sicurezze elettriche

Pulsante di arresto di emergenza a bordo; dispositivo, alimentato con batteria tampone, per la discesa al piano basso e sblocco della serratura della porta in caso di blackout. Sistema elettromeccanico di blocco impianto in caso di allentamento anche di una solacatena; serratura con interruttori di sicurezza per controllo chiusura porta ed accostamento; finecorsa elettromeccanici con dispositivo di autolivellamento al piano; collegamento a terra dell’intera struttura metallica; impianto elettrico ausiliario 24 Vcc. Dispositivo di controllo carico (disabilita il funzionamento della piattaforma elevatrice qualora il carico ecceda rispetto al valore ammesso).

Livellamento al piano differenziato porta aperta/chiusa

Il livellamento al piano entra automaticamente in funzione, ad ogni minimo spostamento, per mantenere sempre allineato il pavimento della piattaforma elevatrice con il piano di sbarco.

Sicurezze meccaniche

Paracadute a presa istantanea; catene di sollevamento in parallelo. Valvola di massima pressione; valvola paracadute nel cilindro di sollevamento; elettrovalvola di discesa azionabile manualmente. Apertura delle porte tramite chiave di sicurezza.

Velocità

0,15 m/s con rampa di accelerazione in salita ed in discesa.

Portata

300 kg e/o 400 kg.

Omologazione

CE, TÜV.

Rispondenza alle normative

D.M. 236 del 14/06/89, Direttiva Macchine 2006/42/CE e EN81-41, D.lgs 27/2010.

Fornitura

Moduli da assemblare in loco con collegamenti bullonati. Garanzia 12 mesi. 24 mesi per i Clienti consumatori. Dichiarazione di conformità (secondo quanto previsto dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE per macchine contemplate in “allegato IV”).

Permessi

Le licenze d’impianto e di esercizio vengono rilasciate automaticamente previa comunicazione al Sindaco del Comune dove l’impianto è installato (Circolare Ministeriale n. 157296 del 14/04/97 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 94 del 23/04/97). In caso di installazione su suolo pubblico, all’esterno di un edificio o in zona non ad esclusivo uso privato, si deve informare l’autorità competente del volume occupato dall’impianto.

Opere escluse dalla fornitura

Modifiche ed opere murarie necessarie prima dell’installazione (compreso la posa delle porte ed il passaggio dei corrugati in vani in muratura e/o c.a.) ed i relativi ripristini, fornitura e montaggio di ponteggi, custodia dei materiali in cantiere, quadretto di distribuzione per l’impianto elettrico della piattaforma elevatrice, linee elettriche di forza motrice e luce di collegamento tra il quadretto di distribuzione e i contatori, interruttore di sgancio del salvamotore, linee di collegamento dei segnali di allarme dal vano corsa sino al locale di custodia, linea di terra collegante le parti metalliche dell‘impianto con il dispersore, costruzione del pozzetto e dispersore per messa a terra, canalizzazione delle linee elettriche di forza motrice, luce e allarmi, collegamento della linea telefonica nel rispetto delle normative vigenti, garanzia per la resistenza dell’interfaccia tra l’edificio e la piattaforma elevatrice (base di appoggio della piattaforma e zone di collegamento tra l’edificio e il vano metallico), in relazione ai carichi indicati nella manualistica fornita con la macchina.

Opere incluse nella fornitura

Mano d‘opera specializzata per rilievi, montaggio dei materiali e assistenza al collaudo, trasporto dei materiali (imballo compreso) in cantiere, scarico e tiri in alto con relativi mezzi d‘opera, manovalanza leggera e pesante, tasselli e staffe per ancoraggio guide e porte di piano (esclusi profili tipo Halfen), oneri della sicurezza pari al 1% del valore dell‘offerta, relazione di calcolo strutturale (escluso calcolo della platea di fondazione e relazione geologica).

Link: ThyssenKrupp Encasa

Allegati:

Finanziamento mini ascensore per condominio
Finanziamento mini ascensore per privati
Capitolato Home Elevator HE31 – GULLIVER
Manuale di predisposizione per installazione HE31 – GULLIVER
Informativa norma UNI EN 1090-1 (marcatura CE per componenti strutturali in acciaio o alluminio)
Ambienti in elevazione: normativa, certificazioni e soluzioni progettuali
Catalogo Miniascensore Elegance

Ti interessano i nostri prodotti? Scrivici, oppure chiamaci allo +39 045 890 0705.

Back to Top