fbpx TECNOEDIL - Tecnologie edili a Verona

ORION MINIASCENSORE PER DISABILI

Il mini-ascensore per disabili HE30 Orion riduce a zero la fatica di spostarsi da un piano all’altro, caratterizzando l’ambiente in cui si inserisce con un oggetto di pregevole estetica e di grande funzionalità.

Soluzioni su misura

Scegliere il modello Orion significa optare per un mini-ascensore progettato e costruito per inserirsi in modo funzionale ed esteticamente soddisfacente in ogni contesto architettonico. Adatto per ambienti pubblici e privati, all’aperto o al chiuso, Mizar si può installare anche in spazi ridottissimi, a partire da 66 cm.

Facile da installare e da usare

Questo modello di ascensore per disabili può essere installato in pochi giorni. Può essere comandato semplicemente con un pulsante, in modo totalmente silenzioso e senza alcuna fatica.

Optional

L’ampia gamma di accessori è in grado di rendere unico ogni Orion: dall’utilizzo di acciaio inox satinato e antigraffio al radiocomando, oltre a tanti altri optional per la massima personalizzazione di ogni impianto.

Cura dei dettagli ed affidabilità

Orion è un modello di mini-ascensore che può essere costruito su misura, per inserirsi in ogni tipologia di spazio. Massimo comfort e sicurezza grazie al sistema oleodinamico, unitamente all’attenta cura dei dettagli in fase di progettazione che consente di garantire la massima affidabilità in ogni condizione di utilizzo.

Capitolato Tecnico Orion: piattaforma elevatrice a sollevamento verticale

Caratteristiche fondamentali

Modello base di Piattaforma Elevatrice: macchina costituita da un piano di carico che si muove verticalmente lungo due guide fissate ad una parete del vano di corsa. L’accesso ai piani avviene attraverso porte.

Installazione

Deve essere installata in vano chiuso internamente liscio e senza sporgenze o rientranze. Massima sporgenza, se a spigolo: ≤ 1,5 mm.

Massima sporgenza, se con smusso minore di 15° rispetto alla verticale: 1,5 ÷ 5 mm.

Guide

In profilato T70. Pattini di scorrimento in nylon e ruote per il movimento arcata.

Ancoraggio guide

Possibile in quattro soluzioni: con staffe murate tipo Halfen e bulloni M12; con tasselli meccanici ad espansione in acciaio Ø14 (solo per parete in cemento armato); con barre filettate passanti; con saldatura su struttura predisposta.

Larghezza minima parete guide

660 mm (piattaforma mod. “stretto”) / 720 mm (piattaforma mod. OR03/OR31).

Corsa

Corsa massima 15,1 m; numero massimo di fermate 5.

Allestimento

1 Protezione lato guide

In lamiera zincata oppure doga centrale in acciaio inox e doghe laterali in lamiera plastifica disponibile in 6 colori oppure completamente in acciaio inox. Pulsantiera con display, tasti Braille, corrimano in plastica integrato e apparecchio telefonico (a richiesta, citofono in alternativa al telefono). Illuminazione interna, luce di emergenza, a richiesta tetto non praticabile. Pavimento rivestito in materiale antiscivolo. Superficie calpestabile entro il diagramma di carico.

2. Cabina base (senza porta)

Doga centrale in acciaio inox e pannelli cabina in lamiera plastifica disponibile in 6 colori oppure completamente in acciaio inox. Pulsantiera con display, tasti Braille, corrimano in plastica integrato e apparecchio telefonico (a richiesta, citofono in alternativa al telefono). Illuminazione interna, luce di emergenza, tetto non praticabile. Pavimento rivestito in materiale antiscivolo. Dimensioni interne utili entro il diagramma di carico.

3. Cabina con porta automatica

Doga centrale in acciaio inox e pannelli cabina in lamiera plastifica disponibile in 6 colori oppure completamente in acciaio inox. Porta di cabina automatica del tipo “a soffietto”, disponibile in lamiera verniciata RAL oppure in acciaio inox. Pulsantiera con display, tasti Braille, corrimano in plastica integrato e apparecchio telefonico (a richiesta, citofono in alternativa al telefono). Illuminazione interna, luce di emergenza, tetto non praticabile. Pavimento rivestito in materiale antiscivolo. Dimensioni interne utili entro il diagramma di carico.

Comandi

Del tipo “a uomo presente” per allestimenti 1 e 2 (piattaforma mod. OR03). Del tipo “comando automatico” per allestimento 3 (piattaforma mod.OR31). All’interno: pulsanti Braille di selezione del piano e di allarme acustico; pulsante di arresto di emergenza. Ai piani: comandi del tipo “automatico” tramite pulsante di chiamata con spia luminosa di indicazione presente/occupato; pulsantiere integrate nel montante porta di piano oppure su scatola di chiamata da posizionarsi sulla parete.

Porte di piano

In lamiera di acciaio verniciata (a richiesta: verniciata RAL a scelta, in lamiera zincata, in acciaio inox per utilizzo in ambienti esterni, con trattamento antiruggine, rivestita in legno o predisposta per il rivestimento a cura del Cliente). Anta cieca, con finestrella o panoramica. Cerniere nascoste, apertura destra o sinistra. Disponibili anche in alluminio (verniciato, cieca o panoramica), REI (60/120 minuti), panoramica in cristallo con apertura/chiusura semiautomatica integrata. Apriporta automatico disponibile come optional (escluso versione porta panoramica in cristallo e REI).

Vano

Fossa minima 100 mm (max. 120 mm). Testata minima 2050 (allestimento 2), 2200 (tutti gli allestimenti).

Movimentazione

Sollevamento a mezzo cilindro idraulico con stelo cromato e catene di rinvio tipo fleyer; centralina oleodinamica con struttura compatta a motore immerso e serbatoio da 40 litri; olio HS32 idraulico, viscosità 32 cSt.

Motore

Monofase 230 V, 50 Hz; 1,8 – 2,2 kW.

Alimentazione elettrica

230 ± 10% V, 50 Hz monofase; con conduttore di terra. Corrente massima assorbita 11-13 A (in funzione delle caratteristiche specifiche dell’impianto). Assorbimento massimo in stand-by 5 W.

Sistema di alimentazione

Alimentazione del circuito ausiliario dei comandi di bordo tramite cavo piatto flessibile pluriconduttore.

Quadro elettrico

In lamiera (grado di protezione IP55), con batteria tampone di emergenza e trasformatore integrati.

Sicurezze elettriche

Pulsante di arresto di emergenza a bordo; dispositivo, alimentato con batteria tampone, per la discesa al piano basso e sblocco della serratura della porta in caso di blackout. Sistema elettromeccanico di blocco impianto in caso di allentamento anche di una sola catena; serratura con interruttori di sicurezza per controllo chiusura porta ed accostamento; finecorsa elettromeccanici con dispositivo di autolivellamento al piano; collegamento a terra dell’intera struttura metallica; impianto elettrico ausiliario 24 Vcc. Dispositivo di controllo carico (disabilita il funzionamento della piattaforma elevatrice qualora il carico ecceda rispetto al valore ammesso).

Livellamento al piano differenziato porta aperta/chiusa

Il livellamento al piano entra automaticamente in funzione, ad ogni minimo spostamento, per mantenere sempre allineato il pavimento della piattaforma elevatrice con il piano di sbarco.

Sicurezze meccaniche

Paracadute a presa istantanea; catene di sollevamento in parallelo. Valvola di massima pressione; valvola paracadute nel cilindro di sollevamento; elettrovalvola di discesa azionabile manualmente. Apertura delle porte tramite chiave di sicurezza.

Velocitá

0,15 m/s con rampa di accelerazione in salita ed in discesa.

Portata

300 kg e/o 400 kg.

Omologazione

CE, TÜV.

Rispondenza alle normative

D.M. 236 del 14/06/89, Direttiva Macchine 2006/42/CE e EN81-41, D.lgs 27/2010.

Fornitura

Moduli da assemblare in loco con collegamenti bullonati. Garanzia 12 mesi. 24 mesi per i Clienti consumatori . Dichiarazione di conformità (secondo quanto previsto dalla Direttiva Macchine 2006/42/CE per macchine contemplate in “allegato IV”).

Permessi

Le licenze d’impianto e di esercizio vengono rilasciate automaticamente previa comunicazione al Sindaco del Comune dove l’impianto è installato (Circolare Ministeriale n. 157296 del 14/04/97 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 94 del 23/04/97). In caso di installazione su suolo pubblico, all’esterno di un edificio o in zona non ad esclusivo uso privato, si deve informare l’autorità competente del volume occupato dall’impianto.

Opere escluse dalla fornitura

Modifiche ed opere murarie necessarie prima dell’installazione (compreso la posa delle porte ed il passaggio dei corrugati in vani in muratura e/o c.a.) ed i relativi ripristini, fornitura e montaggio di ponteggi, custodia dei materiali in cantiere, quadretto di distribuzione per l’impianto elettrico della piattaforma elevatrice, linee elettriche di forza motrice e luce di collegamento tra il quadretto di distribuzione e i contatori, interruttore di sgancio del salvamotore, linee di collegamento dei segnali di allarme dal vano corsa sino al locale di custodia, linea di terra collegante le parti metalliche dell‘impianto con il dispersore, costruzione del pozzetto e dispersore per messa a terra, canalizzazione delle linee elettriche di forza motrice, luce e allarmi, collegamento della linea telefonica nel rispetto delle normative vigenti, passaggio di corrugati per l’elettrificazione delle serrature (porte a battente).

Opere incluse nella fornitura

Mano d‘opera specializzata per rilievi, montaggio dei materiali e assistenza al collaudo, trasporto dei materiali (imballo compreso) in cantiere, scarico e tiri in alto con relativi mezzi d‘opera, manovalanza leggera e pesante, tasselli e staffe per ancoraggio guide e porte di piano (esclusi profili tipo Halfen), oneri della sicurezza pari al 1% del valore dell‘offerta, relazione di calcolo strutturale (escluso calcolo della platea di fondazione e relazione geologica).

Link: ThyssenKrupp Encasa

Allegati:

Finanziamento mini ascensore per condominio
Finanziamento mini ascensore per privati
Ambienti in elevazione: normativa, certificazioni e soluzioni progettuali
Capitolato piattaforma elevatrice (miniscensore) HE30 Orion
Manuale predisposizione per installazione piattaforma elevatrice (miniascensore) HE30 Orion
Catalogo Miniascensore Elegance

Ti interessano i nostri prodotti? Scrivici, oppure chiamaci allo +39 045 890 0705.

Back to Top